Formazione preposti

LE NOSTRE PROPOSTE DI FORMAZIONE PREPOSTI

CORSI DI PRIMA FORMAZIONE

PERCORSI DI AGGIORNAMENTO

FIGURA
Tutti coloro che, nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, hanno il compito di sovrintendere l’attività lavorativa, con funzioni di immediata supervisione e di diretto controllo sull’esecuzione delle prestazioni lavorative (capi squadra, capi reparto, capi ufficio, capi cantiere, ecc.), devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico, in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza sul lavoro, aggiuntiva rispetto a quella che ricevono in quanto lavoratori.

FORMAZIONE
L’art. 37, c. 7, del D.Lgs. 81/08, che definisce l’obbligo di formazione per i preposti, stabilisce i contenuti minimi di tale formazione particolare e aggiuntiva, senza prevedere altre specifiche.

Le modalità, la durata e i contenuti specifici della formazione dei preposti sono stabiliti dall’Accordo Stato-Regioni del 21-12-11 (rep. 221/CSR), che però, contrariamente a quanto avviene per il corso per lavoratori, non assume carattere vincolante, non essendo espressamente richiamato da un atto avente forza di legge, ma rappresenta comunque una condizione sufficiente, per il datore di lavoro, per dimostrare il corretto adempimento dell’art. 37, c. 7.

RIFERIMENTI NORMATIVI
D.Lgs. 81/08, art. 37, e Accordo Stato-Regioni del 21-12-11 (rep. 221/CSR).

ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO
Il percorso formativo ha la durata complessiva di 8 ore e deve prevedere la trattazione degli argomenti di seguito elencati.

  1. Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità.
  2. Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione.
  3. Definizione e individuazione dei fattori di rischio.
  4. Incidenti e infortuni mancati.
  5. Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri.
  6. Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera.
  7. Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione.
  8. Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.

I punti da 1 a 5 possono essere erogati anche in modalità e-learning.

La formazione è soggetta ad aggiornamento quinquennale, della durata di 6 ore – comprensivo delle 6 ore di aggiornamento quali lavoratori – che devono essere svolte avendo riguardo ai particolari compiti svolti in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
L’avvio dei preposti ai corsi è un obbligo del datore di lavoro e del dirigente, ai sensi dell’art. 18, c. 1, lett. l, del D.Lgs. 81/08 e i preposti sono obbligati a partecipare ai corsi, ai sensi dell’art. 19, c. 1, lett. g, dello stesso Decreto.